Vorrebbe uscirne ma ha ingoiato la chiave

Vorrebbe uscirne ma ha ingoiato la chiave tutti i giorni il serpente della paura le risale l’esofago fino alla bocca e le si annoda al collo vorrei che potesse sentire il vento tra le dita aperte che suona come tra le canne di un organo da chiesa invece passa ogni giorno a chiedersi perché resta impassibile di fronte al suo felice svolgimento ha una lama conficcata nel petto e due chiodi battuti duri sui fianchi  che la costringono a un perimetro di vita

(al sorriso aguzzino mostra il tuo prodigio ferma i suoi parti mostruosi fanne polvere fertile per i fiori della tua corona)

 

Back to black, Amy Winehouse

 

Commenta l'articolo